Museo Internazionale delle Marionette Antonio Pasqualino

Il Museo espone una collezione di oltre tremila pezzi, provenienti dall'Italia e dall'estero
Museo Internazionale delle Marionette Antonio Pasqualino
Da 1.50

Tutto quello che c'è da sapere sulla famosa Opera dei pupi!

Organizzazione Tecnica Associazione per la conservazione delle tradizioni popolari
Provided by Associazione per la conservazione delle tradizioni popolari

Panoramica

Museo Internazionale delle Marionette Antonio Pasqualino
Piazzetta Antonio Pasqualino, 5, Traversa Via Butera - Palermo

Orari e date di apertura:

  • dal martedì al sabato: 10:00 -18:00
  • domenica e lunedì: 10:00 - 14:00
  • Ultimo ingresso mezz'ora prima della chiusura.

Visite guidate disponibili in italiano, francese o inglese, per gruppi di massimo 20 persone, negli orari e giorni di apertura del museo. Ultima visita guidata un'ora prima della chiusura.

Per l'acquisto dei libri del museo, clicca qui.

Le prenotazioni devono essere effettuate almeno 2 giorni lavorativi prima della visita, 7 giorni lavorativi prima per gruppi superiori a 15 persone.

IMPORTANTE: Dopo aver completato con successo una prenotazione, riceverete due e- mail: la copia del vostro ordine (immediatamente dopo averlo fatto) e la mail di conferma (un giorno lavorativo dopo). Per poter ricevere queste due mail, vi preghiamo di accertarvi di inserire correttamente il vostro indirizzo di posta elettronica e controllare che i filtri anti-spam o antivirus non blocchino le mail dal nostro indirizzo help@waf.it . Attenzione speciale da parte degli utenti di AOL.

ATTENZIONE: se l'orario richiesto è esaurito, il museo confermerà automaticamente l'orario disponibile più vicino a quello richiesto, nella stessa data.

Politica di cancellazione: è possibile cancellare con almeno 2 giorni di preavviso per singolo, 7 giorni per gruppi, per ricevere il rimborso del costo dei biglietti, meno il costo del servizio. Cancellazioni successive e no show non sono rimborsabili.

Come arrivare:

  • A piedi: da Piazza Marina, percorrete la Salita dell'Intendenza (a destra di Palazzo Steri) e svoltate nella seconda traversa a destra (Vicolo Niscemi). Dopo poche centinaia di metri troverete alla vostra destra il Museo.
  • In automobile: venendo dall'autostrada A29, ovvero, dall'aeroporto Falcone Borsellino di Punta Raisi): dirigersi verso Palermo e, una volta entrati in città, svoltare in corrispondenza della rotonda di Corso Calatafimi-Piazza Indipendenza. Percorrere Corso Calatafimi in direzione di Piazza Indipendenza e una volta giunti nella piazza imboccare Corso Vittorio Emanuele passando sotto Porta Nuova. Proseguire fino a Piazza Marina. Svoltare in Piazza Marina e, giunti all'altezza di Palazzo Steri, imboccare la Salita dell'Intendenza. Svoltare alla seconda traversa a destra. E' consigliabile parcheggiare in Piazza Marina o al Foro Umberto Primo.
  • In autobus: da Piazza Indipendenza, n. 105; dalla Stazione Centrale (Piazza Giulio Cesare), n. 225. Le informazioni fornite sono state reperite sul sito dell'Amat. Per eventuali variazioni o per conoscere il percorso da punti di partenza diversi da quelli indicati, si prega di consultare la mappa dei trasporti attraverso il seguente link: http://www.amat.pa.it/nuova_rete/mappa_linee_esistenti.pdf oppure visitando il sito dell'Amat: http://www.amat.pa.it/. In questo caso cliccare su "Mappa linee esistenti", sulla destra.

Dettagli

La storia del Museo Internazionale delle Marionette è indissolubilmente legata al suo fondatore, Antonio Pasqualino, scomparso nel 1995, medico chirurgo, insigne antropologo, cultore della storia e delle tradizioni popolari della sua terra natale, la Sicilia. Pasqualino dedicò la sua attività di ricerca ad una forma teatrale che, nella seconda metà del Novecento, sembrava oramai avviata verso un progressivo e inarrestabile declino: l’opera dei pupi, che narrava delle Crociate e dei Paladini di Francia, dei quali avevano scritto, fra gli altri, maestri della Letteratura Italiana, come Ariosto, Boiardo e Tasso.

Pasqualino – insieme a un gruppo di intellettuali – fondò nel 1965 l’Associazione per la conservazione delle tradizioni popolari e raccolse insieme alla moglie Janne Vibaek molte testimonianze: dai testi di scena ai pupi fino ai materiali di uso come, i teatrini e gli arredi, salvandoli dalla distruzione e dall’oblio. Nel 1975 fondò il Museo internazionale delle marionette dove trovarono definitiva sistemazione i pupi insieme a materiali provenienti da numerosi Paesi europei e dell’Estremo Oriente: come la Francia, la Spagna, la Thailandia, la Birmania, il Vietnam, e tanti altri.

Da allora, è stato un susseguirsi di iniziative – come l’annuale Festival di Morgana che ospita artisti provenienti da tutto il mondo – e di scambi culturali con analoghe strutture nei cinque continenti.

Nel 1995 Antonio Pasqualino è venuto a mancare e al Museo è stato dato il suo nome. La nuova sede si trova all’interno dell’ex Hôtel de France, un edificio di grande interesse architettonico e storico, nel centro antico di Palermo, a pochi passi dalla monumentale piazza Marina. Recentemente la piazzetta antistante è stata intitolata al fondatore del Museo.
Il Museo si sviluppa su tre livelli, e accoglie al suo interno numerosi spazi espositivi, un book-shop, una biblioteca, una videoteca, una nastroteca e una sala capace di ospitare una cospicua programmazione teatrale.

Un Museo all’avanguardia, e prezioso, per la Sicilia dedicato a una forma teatrale, quale l’opera dei pupi dichiarata dall’Unesco “Capolavoro del patrimonio immateriale e orale dell’Umanità” (nel 2001).

Il Museo è un luogo ricco di charme, di storia e di storie, in grado di offrire una cornice incantevole per ogni occasione.

Prezzi

Biglietti:

Prezzo intero

Prezzo ridotto: gruppi da 15 a 40 persone

Visita guidata: € 100.00 per gruppo da 1 a 20 persone

 

Commenti

ATTENZIONE: L'ingresso al sito prenotato è vietato senza la presentazione del voucher o biglietto. La presentazione della copia dell'ordine non dà diritto all'ingresso. Non sono previste eccezioni a questa regola.

Waf.it e Weekendafirenze.com sono marchi registrati da Weekend a Firenze Srl presso la Camera di Commercio di Firenze, autorizzazione n. 0469879 - cap. soc. € 61.200,00 - Copyright © 1995 - 2017 by Weekend a Firenze ® s.r.l. - Via Pistoiese 132, 59100 Prato (ITALY) - Fax +39-0574-401744 - p. IVA 02180560480 - Tutti i diritti riservati - Informazioni

Powered by Web95

Inserire le parole da cercare sul sito